top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreRoberto Toninelli

Il perché di un impegno per Mazzano

Sui social ho già spoilerato qualcosa… e in molti lo sanno già. Ebbene sì. Mi candido alle elezioni amministrative che si terranno l’8-9 giugno, per il rinnovo del Consiglio Comunale di Mazzano. Nel 2009, dopo 10 anni di impegno come Consigliere e Assessore, avevo deciso di non proseguire. In questi 15 anni ho cercato di dare un contributo alla mia comunità in modo diverso, ma ora credo che sia tempo di tornare ad un impegno più diretto.

Ho la percezione che i nostri paesi siano stati trascurati in questi ultimi anni. Sicuramente dal punto di vista materiale (e questo è sotto gli occhi di tutti), ma anche per quanto riguarda la socialità, la coesione e per tutto ciò che dovrebbe aiutare ad essere una vera comunità. C’è un gran bisogno di prendersi cura di Mazzano. Delle sue piazze, strade, parchi, scuole, piste ciclabili ecc. Ma anche delle associazioni, delle persone che fanno più fatica, dei ragazzi e degli anziani. Insomma, della comunità. E c’è bisogno di farlo insieme.

Non si tratta solo di uno slogan, che abbiamo sintetizzato nel nome della lista “Mazzano insieme”. Perché c’è davvero bisogno di stimolare la partecipazione dei cittadini. E di capire “insieme” come vogliamo far diventare Mazzano un posto dove si viva e lavori bene.

 

Ho deciso di candidarmi perché ho trovato un gruppo di persone nuove, molto motivate, appassionate al nostro paese e con le quali ho riscoperto la bellezza del tornare a parlare di come vogliamo migliorare la nostra comunità. Siamo guidati da un candidato sindaco che è prima di tutto un amico, Ferdinando Facchin, con il quale ho già avuto il piacere di lavorare 5 anni in amministrazione. Proprio perché lo conosco sono convinto che sia la persona giusta per portare avanti questo percorso. Per risollevare Mazzano e per aiutare tutta la nostra comunità a prendersi cura di sé stessa. Insieme.

 

6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Turchia. Dove si incontrano continenti e culture

Dal finestrino dell’aereo che porta verso Istanbul, si riesce a distinguere Venezia, l’antica capitale della Repubblica Serenissima che per secoli ha avuto rapporti strettissimi con l’Impero Ottomano,

コメント


bottom of page